07 giugno, 2016

100 KM DEI FORTI E IL 1000GROBBE BIKE CHALLENGE, SARA' UN INTENSO WEEK-END

L’Alpe Cimbra (TN), teatro di sfide epiche, ha radici storiche profonde e la “100 Km dei Forti” del 12 giugno ne darà ancora una volta dimostrazione. È dell’ultim’ora l’iscrizione alla gara dell’ex campione del mondo marathon Roel Paulissen, già vincitore del primo appuntamento di Trentino MTB, la “ValdiNon Bike” di Cavareno, nella quale s’impose con una prova d’autorità sul livignasco Mattia Longa, altro ‘sfidante’ del contest agonistico fra i forti dei comuni di Folgaria, Lavarone e Lusèrn (TN).

 

 

Questa volta però il belga avrà parecchio filo da torcere, sono tanti i contendenti al trono dell’evento che è parte di un trittico che durerà da venerdì 10 a domenica 12 giugno, il “1000Grobbe Bike Challenge”. Fra i concorrenti ci sarà anche il fresco campione italiano marathon Juri Ragnoli, altro uomo da battere alla “100 Km dei Forti”, già detentore di ben tre successi alla manifestazione cimbra. Il bresciano è tornato a vincere il Campionato Italiano Marathon dopo quattro anni, aiutato anche dai compagni di squadra del Team Scott, sicuri partenti anche alla “100 Km dei Forti”, come Cristiano Salerno.

 

Ragnoli adora le salite, anche per questo è un abile scalatore, ma più di tutto ama la mountain bike, significative le sue parole in merito: "Non so proprio cosa farei senza MTB, quel senso di libertà che si prova quando si percorrono sentieri immersi nella natura è indescrivibile, solo un biker può capire. La mountain bike è una vera scuola di vita, non c'è discesa se prima non si affronta una salita, ogni ostacolo è fatto per essere superato!". A Monteforte d'Alpone (VR) aveva tentato la fuga un altro protagonista di Trentino MTB, il vicentino Nicholas Pettinà, sul gradino più basso del podio alla "ValdiNon Bike", mentre ad aggiudicarsi la categoria fra i Master 2 del Campionato Italiano Marathon è stata un'altra vecchia conoscenza di Trentino MTB, il trentino Ivan Degasperi, vincitore lo scorso anno del circuito e alla ricerca di un nuovo prestigioso riconoscimento anche nel 2016.

 

 

I partecipanti di livello alla "100 Km dei Forti" non si fermano qui, ci saranno anche Federico De Giuli, Franz Hofer, Paolo Colonna, gli altoatesini Johannes Schweiggl, Johann Pallhuber e Manuel Felder, senza dimenticare un'altra stella assoluta della competizione, Katazina Sosna del Team Torpado, al via fra le donne assieme alla campionessa italiana juniores 2010 e medaglia d'argento alle Olimpiadi giovanili di Singapore Alessia Bulleri e alle altre poderose atlete di Trentino MTB, con in testa Lorenza Menapace, trionfatrice alla "ValdiNon Bike".

 

La campionessa nazionale di Lituania Katazina Sosna è reduce da un fenomenale terzo posto al Campionato Europeo Marathon 2016 alle spalle della svedese Jennie Stenerhag e della trionfatrice britannica Sally Bigham. Sugli sterrati lettoni ha ben figurato anche il compagno di squadra della Sosna, Roel Paulissen, nono assoluto, fermato solamente da alcuni problemi con la catena della mountain bike che gli hanno causato non pochi grattacapi durante il tragitto.

 

 

Il "1000Grobbe Bike Challenge" comprenderà anche la "Lavarone Bike" di venerdì 10 giugno con partenza alle ore 9.30 e la "Nosellari Bike" di sabato 11 giugno, anch'essa con start previsto per le ore 9.30. I percorsi 'marathon' e 'classic' della "100 Km dei Forti" - con quest'ultimo valevole per il "1000Grobbe Bike Challenge" - partiranno domenica rispettivamente alle ore 9 e alle 9.15. Nella stessa giornata alle ore 15 ci sarà anche la cerimonia di premiazione dei vincitori al Centro Congressi Lavarone Gionghi.

 

Sabato 11 giugno alle ore 15.30 al Parco Palù di Lavarone, zona di partenza anche della sfida "dei grandi", si disputerà la "Mini1000Grobbe Bike" riservata ai ragazzi fino ai 14 anni.

 

Le iscrizioni per partecipare all'evento sull'Alpe Cimbra sono ancora disponibili, alla quota di 50 euro per il "1000Grobbe Bike Challenge", 40 euro per "100 Km dei Forti" classic e marathon e 35 euro per "Lavarone Bike" e "Nosellari Bike", mentre il comitato organizzatore dello Sci Club Millegrobbe tiene particolarmente a ringraziare chi ha reso possibile la realizzazione di queste prestigiose manifestazioni sportive dedicate alla passione dei bikers per le ruote grasse, ovvero i comuni di Folgaria, Lavarone e Lusèrn, APT Alpe Cimbra, la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, e ancora Casse Rurali Trentine, Cantina Vivallis, Melinda, Coop, Phoenix, pasta Felicetti, Trentingrana, Mediocredito, Trentino Marketing, Inkospor, lubrificante WD 40, fi'zi:k, Focus, Dolomiti Energia, Il marchio d'abbigliamento Alé la rivista InBici.

 

Un grande afflusso di partecipanti sta coinvolgendo la gara, grazie anche all'apporto di un cospicuo numero di volontari che si sono prodigati da tempo nel delimitare il percorso e nel renderlo fruibile a tutti, tuttavia, fanno notizia alcuni atti di vandalismo che si sono svolti nel weekend, qualche cartello indicatore è stato levato ed alcuni chiodi sono stati gettati lungo il tracciato, gesti che vanno sottolineati per mettere al corrente gli appassionati della stupidità e del malcostume di qualche esagitato, ma che di certo non andranno ad intaccare una manifestazione che fa parte della storia sportiva del Trentino e che alimenta edizione dopo edizione, i sogni degli appassionati.

 

Info: www.100kmdeiforti.it

26 aprile, 2016

LA 6 ORE DELLA VALPOLICELLA. LA STORIA INFINITA!

Negrar (VR): All'alba del 23 aprile si sono aperti i cancelli di un mondo fatato, quello di Villa Mosconi Bertani, un elegante complesso monumentale e parco storico del 700 in località Novare a Arbizzano di Negrar. Lo Staff organizzativo della prima edizione della 6 Ore della Valpolicella si è messo all'opera per allestire le varie aree al fine di accogliere gli oltre 250 partecipanti ed i loro accompagnatori.

 

 

Il percorso era già stato fettucciato e tabellato dagli instancabili Diego BertaniFabrizio Agnolin e Luca Cerpelloni, sotto la supervisione di Dario Bergamini. Ideatore della manifestazione, e della Famiglia Bertani, proprietaria della magnifica Tenuta.

 

Nonostante le previsioni meteorologiche fossero pessime per la giornata di sabato, sono state regalate molte ore asciutte con addirittura degli ampi squarci di sole. C'erano tutti i presupposti per rendere indimenticabile la giornata. Alle 12.00, scandite dalla musica e dal commento dallo speaker, un immenso Alfio Montagnoli, è iniziata la gara ed è stata subito bagarre. Dopo il giro di lancio, i concorrenti sono entrati nel percorso di gara di 4,6 km. e di circa 120 mt. di dislivello. Il tracciato, ben disegnato da Diego Bertani, era molto nervoso con tratti veloci tra i vigneti della Tenuta, dei brevi e tosti strappi che portavano al GPM, e poi un tecnico single track all'interno del boschetto.

 

 

Tra i concorrenti c'erano anche dei nomi che hanno fatto la storia della Mountain Bike a livello nazionale, ma, soprattutto,  internazionale: Paola PezzoGiovanna BonazziCamilla Bertossi e Cariza Munoz. Insomma, con la loro presenza, il loro carisma e la loro simpatia, hanno reso ancor più unico questo evento.

 

A causa di un improvviso e violento nubifragio, lo Staff organizzativo ha deciso di interrompere la 6 Ore della Valpolicella  alla quinta ora di gara per garantire l'incolumità dei partecipanti. Da quel momento è iniziata la festa con le premiazioni delle varie categorie, il pasta party ed infine, per chi aveva aderito, con la cena servita in un salone affrescato all'interno della Villa.

 

6 Ore della Valpolicella invita tutti a visitare la sua pagina Facebook ed il sito ufficiale http://6oredellavalpolicella.it/ per leggere gli aggiornamenti in merito alla pubblicazione delle classiche definitive, da parte di SMS Sport e Servizi S.r.l., ed alle foto scattate da Studio Foto alle Otto.

20 aprile, 2016

LA VALDINON BIKE SI AVVICINA E RADDOPPIA I PREMI DELLA LOTTERIA


Il numero otto è uno dei simboli più antichi, il numero della rosa dei venti, della torre ottagonale ateniese e dei petali del loto che, secondo la terminologia buddista, indicano i "sentieri della Via". Via che i bikers intraprenderanno lungo i 43 km 1.220 metri di dislivello dell'ottava edizione della "ValdiNon Bike", in partenza proprio l'8 maggio da Cavareno (TN).

 

 

L'otto è universalmente considerato il numero dell'equilibrio cosmico e, per essere tale, deve necessariamente 'dotarsi' di un punto di partenza su cui poggiarsi, rappresentato in questo caso proprio dalla competizione della 'valle delle mele' dedicata alla mountain bike, autentica rampa di lancio e punto fermo del circuito Trentino MTB, capace di mostrare al mondo la destrezza e l'abilità dei propri atleti impegnandoli in sei tappe fino al 2 ottobre.


Le iscrizioni agevolate per partecipare alla "ValdiNon Bike" rimarranno immutate alla quota di 28 euro sino al 23 aprile, dopodiché subiranno un leggero innalzamento. Per i bikers e per tutti gli appassionati è a disposizione anche una lotteria al costo di 1 euro al biglietto che, in vista dell'ottava edizione, ha raddoppiato i premi, ben 20 in totale. I primi tre saranno buoni d'acquisto merce rispettivamente di 2.000, 1.000 e 500 euro, da spendersi nelle strutture indicate dal comitato organizzatore ValdiNon SportGestion. Il quarto premio sarà un cellulare Samsung A5, e via a scalare con un Kenwood pasta maker, altri buoni d'acquisto merce del valore di 300 euro, un cellulare Samsung A3, buoni d'acquisto merce di 200 euro, un trapano Dewalt 10.8, buoni d'acquisto per quattro pneumatici, una smerigliatrice Dewalt 230, un faro con pannello solare, un battimaterasso elettrico, altri cinque buoni d'acquisto merce del valore di 100 euro cadauno, un avvitatore Rupens 10.8 ed un ferro da stiro.

 

 

La gara partirà ed arriverà a Cavareno, e sarà un gustoso preludio del prosieguo del challenge Trentino MTB, impegnato con la "100 Km dei Forti" di Lavarone del 12 giugno, la "Dolomitica Brenta Bike" di Pinzolo del 26 giugno, "La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme" di Molina di Fiemme del 7 agosto, la "Val di Sole Marathon" di Malè del 28 agosto e la "3TBIKE" di Telve Valsugana del 2 ottobre che chiuderà l'annata dedicata alla passione per le ruote grasse.

 

Sia la "Dolomitica Brenta Bike" che la "ValdiNon Bike" assegneranno agli atleti una maggiorazione del 20% sui punteggi ottenuti.

 

Bikers che avranno ancora tempo fino al 6 maggio per sfruttare le tariffe cumulative del circuito, costituite da 140 euro contrariamente ai 168 previsti per chi s'iscriverà a tutte e sei le gare, da 120 euro anziché 140 euro per chi parteciperà a cinque gare su sei, indicando anticipatamente quale manifestazione s'intenderà 'saltare' e i percorsi in cui ci si vorrà mettere alla prova.

 

Vantaggi a disposizione anche per le squadre, grazie alle "Offerte Speciali Team" 3x2 e 2x1, che concederanno un'iscrizione gratuita ogni tre per team composti da sette a dodici atleti, ed un'iscrizione gratuita ogni due per gruppi di tredici o più bikers. 

 

Info: www.valdinonbike.com e www.trentinomtb.com

06 aprile, 2016

TRENTINO MTB: C'È ANCORA 1 MESE DI TEMPO PER ABBONARSI ALLE 6 TAPPE

Le sei "gemme" di Trentino MTB, al via l'8 maggio con la prima tappa in Val di Non, sono a disposizione dei prodi bikers, nei siti internet delle singole gare si possono trovare: descrizioni dettagliate dei percorsi, iniziative di contorno, manifestazioni dedicate ai giovani aspiranti della mountain bike, oltre a lotterie, magnifiche vacanze in Trentino e regolamenti, ma per un mese ancora ci saranno anche le cosiddette iscrizioni cumulative, ovvero vantaggi in termini economici e bonus di punteggio per i partecipanti singoli a tutte (o quasi) le competizioni agonistiche, e per chi deciderà d'iscriversi con la propria squadra composta da un minimo di sette atleti.

 

 

I concorrenti che desidereranno esaltare le proprie doti in tutte e sei le tappe godranno della quota di 140 euro rispetto ai 168 euro previsti, mentre chi ne mancherà una soltanto potrà presentarsi ai nastri di partenza alla quota di 120 euro anziché 140 euro. Al momento dell'iscrizione sarà necessario indicare le gare in cui l'atleta intenderà partecipare, compresa la scelta dei percorsi, poiché una volta dato il via al circuito non si accetteranno modifiche. L'offerta garantirà inoltre l'inserimento nella prima griglia di partenza di ogni tappa, subito dietro alla griglia VIP, ed uno speciale gadget in omaggio.

 

Sono state pensate alcune tariffe vantaggiose anche per le squadre, le quali potranno usufruire dell'"Offerta Speciale Team" 3x2, che permetterà a team composti da sette a dodici atleti di registrare gratuitamente un concorrente ogni tre, mentre l'"Offerta Speciale Team" 2x1 porterà ad un'iscrizione gratis ogni due per gruppi con tredici o più bikers. Anche in questo caso, al momento dell'iscrizione si dovranno indicare le sfide ove s'intenderà partecipare, e i percorsi nei quali competere.

 

 

Ogni annata di Trentino MTB prevede due contest, a rotazione, indicati come 'jolly', ovvero gare in cui il punteggio ottenuto dagli atleti verrà valorizzato con un aumento del 20%; la stagione 2016 proporrà per l'occasione la "ValdiNon Bike" e la "Dolomitica Brenta Bike". Per concorrere alla classifica finale sarà obbligatorio partecipare ad almeno quattro prove. Da segnalare, inoltre, la Classifica dello Scalatore riservata agli abbonati del circuito, con una salita 'importante' individuata e cronometrata in ogni sfida, che determinerà di conseguenza una graduatoria assoluta maschile e femminile.

 

Le categorie 'ammesse' al circuito sono: "Junior" e "Master Sport Junior" (partecipazione permessa alle sole 'classic'), "Open Agonisti", "Femminile Unica", "Elite Sport", e le classi da "Master 1" a "Master 6". Bonus significativi dunque per chi disputerà le sei sfide da Cavareno a Lavarone, da Pinzolo a Molina di Fiemme, da Malé sino alla conclusione di Telve Valsugana, anche perché i prodi che taglieranno il traguardo di tutti e sei gli appuntamenti accumuleranno sia il bonus dei 600 punti per tutte e sei, sia il bonus di 300 punti previsto per cinque delle sei, ottenendo un totale di 900 punti, determinanti nel portare in trionfo il trentino Ivan Degasperi lo scorso anno.

 

 

Calendario 2016

 

VALDINON BIKE -  8 maggio 2016

100 KM DEI FORTI - 12 giugno 2016

DOLOMITICA BRENTA BIKE - 26 giugno 2016

LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME - 7 agosto 2016

VAL DI SOLE MARATHON - 28 agosto 2016

3TBIKE - 2 ottobre 2016

 

 

Info: www.trentinomtb.com

08 marzo, 2016

TREK ZEROWIND OFF ROAD CHALLENGE: E' RECORD, OLTRE 250 ABBONATI ALL'EDIZIONE 2016

Che sia l'anno bisestile piuttosto che la consapevolezza di un grande circuito, non lo sappiamo, certo è che mai come quest'anno il challenge si presenterà al via della tappa di apertura con oltre 250 abbonati.

 

 

"Evidentemente il lavoro fatto bene nel corso del tempo, alla fine ci ha ripagato. - afferma l'organizzatore Alessandro Capella - Non va dimenticato che noi siamo sempre attenti nel considerare i suggerimenti che ci arrivano dall'ambiente".

 

Fa eco poi la voce di Ennio Decio (organizzatore Marathon Bike della Brianza) che ribatte: "Onestamente non ci aspettavamo questi numeri - e aggiunge - sicuramente, l'introduzione della nuova categoria Master 7 e il gadget tecnico della giacca antivento Zerowind by DAMA hanno contribuito a questo primo successo".

 

 

Sette regine della mountain bike dunque che dal 20 marzo al 4 settembre daranno appuntamento a tutti i bikers che decideranno di misurarsi sui percorsi sterrati più rinomati d'Italia. Il circuito per il 2016 si presenta con un calendario rinnovato con due nuove competizioni mantenendo un buon equilibrio tra le prove ben distanziate tra loro, una al mese per facilitarne la partecipazione.

 

Questo sia nel caso che i bikers si rivolgano all'off road con obiettivi assoluti, che invece scelgano di pedalare per la gioia di vivere immersi nella natura; due modi di praticare la mountainbike che trovano nel Trek Zerowind Off Road Challenge l'attenzione di un grande circuito e le classifiche a loro dedicate (Challenge per categorie e Top Team per gli agonisti; Super Biker e Super Team per chi vive la Mtb senza la frenesia del risultato).

 

Il Trek Zerowind off road challenge, lasciandovi al calendario gare, vi invita a visitate online il sito ufficiale www.trekzerowind.it dove, sino al 15 marzo, dalla sezione "iscrizioni" potrete aderire alla vantaggiosa offerta dell'iscrizione cumulativa al prezzo di euro 181,00 ricevendo in regalo la preziosa giacca a vento Zerowind by Dama, sponsor che con l'occasione ringraziamo. Se invece avete deciso di essere spettatori o simpatizzanti, seguiteci sulla pagina Facebook e Instagram.

 

19 febbraio, 2016

Soave Bike 2016

Soave (VR): Le settimane stanno passando velocemente e a grandi passi ci avviciniamo all'apertura della nuova stagione del ciclismo fuoristrada. Con l'arrivo della bella stagione, arriveranno anche le manifestazioni importanti come la granfondo nella strada del vino Soave Bike, tanto attesa dai bikers che amano i percorsi impegnativi, ma pedalabili dall'inizio alla fine.

 

 

Due saranno quest'anno i percorsi proposti del comitato organizzatore: il percorso Classic di 50 chilometri e 1600 metri di dislivello, e lo Short: 28 chilometri e 800 metri di dislivello. La scelta del percorso deve essere fatta all'atto dell'iscrizione alla manifestazione.

 

Ma la granfondo Soave Bike, in programma il 22 maggio, non sarà soltanto gara e agonismo!

 

Il comitato organizzatore sta infatti preparando un ricco programma di eventi per offrire a tutti, atleti ed accompagnatori, divertimento e relax a 360 gradi, per un lungo meraviglioso week end da trascorrere sulle dolci colline di Soave. Il programma dettagliato e completo degli eventi sarà pubblicato a breve.

 

 

Ciò che invece viene già confermato fin da ora è l'arricchimento del Welcome kit, con due bottiglie di Soave doc Ca' Bianchi, per i primi 900 iscritti, oltre naturalmente al materiale tecnico pensato per questa XVI^ edizione. Inoltre anche quest'anno all'interno dell'area expo, sarà presente l'Azienda agricola Le Albare, che esporrà i propri prodotti e i visitatori potranno acquistare l'eccellenza di questa realtà locale.

 

Ma non dimentichiamoci il Contest fotografico "La mia Soave bike"! Dal 16 di febbraio saranno pubblicate tutte le foto che sono arrivate al comitato organizzatore. Tutti potranno vederle e votare quella che più piace. La foto che riceverà il maggior numero di like, sarà la vincitrice della prima edizione di questa simpatica iniziativa e colui che ha inviato la foto  sarà premiato con un paio di occhiali Sziols.

 

Visita sito www.soavebike.it o la pagina facebook dell'evento, per essere sempre aggiornato sulle proposte di Soave bike 2016.

 

16 febbraio, 2016

LA TORPADO RIBOT S DEL TORPADO FACTORY TEAM 2016 CON RUOTE PROTOTIPO IN CARBONIO

Lunedì 8 febbraio a Torbole, sul lato trentino del Lago di Garda, al termine della presentazione ufficiale del Torpado Factory team 2016, vista la splendida location, abbiamo colto l'occasione per fotografare la 29er Ribot S, una delle 3 bici della linea Impudent, che sarà a disposizione dei top rider della scuderia veneziana.

 

 

 

Il primo dato che colpisce l'occhio è la grande cura nei dettagli grafici. La colorazione è quella Team, caratterizzata dalla combinazione di 4 colori.

 

 

All'azzurro predominante si associano dei dettagli in arancio e altri dipinti con il nero e due decalcomanie bianche (la scritta Torpado sul fianco del tubo obliquo e il nome Ribot). Anche la forcella e i cerchi sono stati perfettamente intonati con le grafiche del telaio che è realizzato utilizzando la fibra di carbonio unidirezionale UD e che grezzo, quindi non ancora vernicato, pesa 990 grammi.

 

Questa 29er è maneggevole e reattiva grazie a geometrie "racing", ossia carro lungo 435mm, angolo sterzo di 70° e passo (interasse) compatto (1081mm in taglia M).

 

 

I grip sono rosso-verde-giallo perchè questa Ribot S è quella data in dotazione alla campionessa marathon della Lituania Katazina Sosna.

 

 

Le guaine del deragliatore e del freno posteriore che passano internamente al telaio, hanno un'unico punto d'ingresso nella parte sinistra della zona tubo sterzo.

 

 

Gli stessi cavi sbucano poi sotto il movimento centrale e da li la guaina del deragliatore entra nel fodero destro, quella del freno in quello sinistro.

 

 

Sono due le novità rispetto a come era allestita questa bici nel 2015. Sulla Ribot S che ha lo sterzo conico,  la forcella che l'anno scorso era fornita da Formula da quest'anno è stata sostituita dalla Rock Shox RS-1 che per il suo design ha la capacità di trasformare esteticamente una bici già di per se bella in una bellissima.

 

 

L'occhio dell'esperto cade però inevitabilmente sui cerchi. E' Yader Zoli - responsabile sviluppo prodotto - a spiegarci meglio: "Questo è il secondo anno che utilizziamo ruote che ci vengono fornite da Ursus. La novità è adesso abbiamo montato dei nuovi cerchi in carbonio che sono ancora dei prototipi e che potrebbero in futuro chiamarsi Kodiak.".

 

 

 

Hanno certamente un design particolare. Hanno il canale da 24mm, sono dotati di 28 raggi e pare che il peso del cerchio sia di 300/320 grammi. Anche i mozzi sono Ursus, azienda che per chi ancora non la conoscesse, è di Rosà in provincia di Vicenza. Su queste ruote sono montati copertoni Schwalbe.

 

Nella foto in basso potete notare invece la pinza freno posteriore che è alloggiata sul fodero orizzontale (con lo standard Post Mount) sul quale si possono montare dischi da 140mm e con adattatore anche quelli da 160mm.

 

 

La trasmissione monocorona 1x11 è la SRAM XX1, mentre come potete notare agli atleti è fornito da SRM il Power Meter (misuratore di potenza).

 

 

Attacco manubrio, piega e tubo sella sono in carbonio della linea marchiata Torpado. Sull'esemplare della Sosna era invece montata ancora una vecchia piega Ritchey.

 

 

Infine la sella è fornita da Selle Italia.

 

 

 

Info: www.torpado.com

22 gennaio, 2016

LA Xª SOUTH GARDA BIKE APRIRA' LA STAGIONE AGONISTICA 2016

Medole (Mantova) - Il week end del 19-20 marzo 2016 sarà certamente un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati del ciclismo fuoristrada. Una due giorni all'insegna dello sport, del divertimento, dell'agonismo ma anche un appuntamento ricco di storia, natura e tradizione. Non sarà solo un'occasione speciale per festeggiare e celebrare assieme la decima edizione di una delle ormai più note e rinomate manifestazioni del calendario nazionale di mountain bike, bensì la 10ª South Garda Bike sarà a tutti gli effetti l'appuntamento tanto atteso dagli amanti delle lunghe distanze, dai campioni delle marathon, per aprire il sipario sulla nuova stagione agonisitica.

Due tracciati Corto o Marathon, 30 oppure 60 km, 505 oppure 981 mt di dislivello per due avventure, due sfide, disegnate lungo i larghi sterrati che attraversano il Parco Naturale delle Colline di Esenta, che a tutti gli effetti saranno sede del primo importante test stagionale oltre che un palcoscenico naturale senza eguali, terreno ideale per vivere la passione del fuoristrada alle porte della stagione primaverile.

 

 

Dopo il lungo letargo agonistico ed un'intensa preparazione invernale la South Garda Bike sarà quanto di meglio un biker possa scegliere per il ritorno alle gare. A fare la differenza sono la particolarità dei suoi tracciati, lunghi e veloci, con la giusta dose di difficoltà e dislivello, adatti a tutti e alla portata di tutti, accompagnati poi dal clima tipicamente mite della primavera. Cosa c'è di meglio per testare il proprio stato di forma e raccogliere i primi feed back agonistici del 2016?


Ma la 10ª South Garda Bike sarà anche occasione unica ed irripetibile per vedere fin da subito schierati in griglia di partenza tutti i campioni, specialisti delle lunghe distanze che, come tradizione, si daranno appuntamento e battaglia proprio a Medole, regalando spettacolo e momenti di sport indimenticabili. La South Garda Bike aprirà si il sipario sulla stagione 2016, ma grazie ad un programma eventi curato nei minimi particolari offrirà anche divertimento, relax ed intrattenimento per atleti e per tutta la famiglia, anche fuori dall'evento sportivo.

Per tutte le informazioni relative alla 10ª South Garda Bike, al programma dettagliato degli eventi ed ai pacchetti vacanza associati, potete visitare il nostro sito web www.southgardabike.it oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale mettendo "Mi Piace" a South Garda Bike

 

16 dicembre, 2015

ALTA VALTELLINA BIKE MARATHON: RAGGIUNTA QUOTA 1.000 ISCRITTI. REGALATI L'ISCRIZIONE.

Valdidentro (SO): L'Alta Valtellina Bike Marathon, in programma l'ultima domenica di luglio, è di nuovo pronta a stupire; come annunciato all'apertura delle iscrizioni, al raggiungimento dei 1000 iscritti scade la prima quota speciale d'iscrizione, ma il comitato organizzatore ha deciso di dare la possibilità d'iscriversi ancora alla quota di € 40,00 fino al 31 dicembre.

 

 

Non dubitare, è davvero un'occasione imperdibile, scatena la tua passione e mettiti alla prova su uno dei percorsi più "tosti" e spettacolari dell'intero arco alpino, due i tracciati, il marathon 95 km 3500 m.disl ed il classic 65 km 2500 m.disl.

 

Una "montagna" di opportunità attendono tutti i bikers e i loro familiari nel magnifico comprensorio dell'Alta Valtellina; speciali pacchetti soggiorno di tre e sette giorni sono stati appositamente creati per soddisfare ogni esigenza d'alloggio.

 

Ami la natura e la vera mountain bike? Allora iscriviti subito!

 

Info e dettagli: www.altavaltellinabike.it

 

04 dicembre, 2015

COPPA PIEMONTE MTB: INDISCREZIONI SU UNA RINNOVATA EDIZIONE 2016

Attraverso una nostra fidata e attendibile fonte d'informazione, della quale non possiamo rivelarvi l'identità, la Redazione ha appreso gran parte delle novità che caratterizzeranno la Coppa Piemonte di MTB del 2016.

 

Dalle notizie che si rincorrono sul web, l'offerta di manifestazioni di mountain bike nel Piemonte si amplia con la nascita della Marathon Bike Cup che raggrupperà 5 gare: Assietta Legend, Mtb Città di Chieri e 3 manifestazioni fuoriuscite dalla Coppa Piemonte MTB: Promenado Bike, La Via del Sale e Clavierissima.

 

Che cosa accadrà ora alla "Coppa", si stanno chiedendo in molti? Eccovi accontentati!

 

Il Circuito, guidato dall'inossidabile Paolo Degiovanni, reagisce ri-proponendo la formula "Granfondo", raffinata e collaudata negli ultimi anni, con alcune interessanti novità. Prima fra tutte il numero di gare che dalle 12 prove del 2015 si ridimensiona a 9 accogliendo le richieste giunte da più parti: atleti e Team Manager soprattutto.

 

 

Da un punto di vista generale, e da quanto sin ora pubblicato sulla pagina Facebook di Coppa, si è già appreso che ci sarà una "New Entry" ovvero la manifestazione di Maggiorache sostituisce la ligure di Albisola. La defezione delle tre manifestazioni entrate nell'altro circuito, completano il quadro di sintesi.

 

Il calendario che ci è pervenuto è il seguente:

 

20/03 GF Muretto di Alassio; Alassio (Savona)
24/04 Fenera Race; Maggiora (Novara)
15/05 Bramaterra; Roasio (Vercelli)
22/05 Bricchi Bistagnesi; Bistagno (Alessandria)
05/06 Rampignado; Bernezzo (Cuneo)
17/07 Comba Oscura; Val Pellice (Torino)
04/09 Gran Paradiso Bike; Cogne (Aosta)
11/09 Alpi Marittime; Entracque (Cuneo)
02/10 Prevostura; Lessona (Biella)

 


Se questi fosse confermato, il numero di prove, la distribuzione nel calendario agonistico e le località d'interesse sarebbero bilanciate e con nessuna concomitanza, di rilievo, del calendario Nazionale.

 

Dalle indiscrezioni trapelate, sembrerebbe che 4 percorsi su 9 saranno inediti: le località di svolgimento, in effetti, confermano la "soffiata". Anche il Regolamento dovrebbe subire sensibili evoluzioni seppur a oggi nulla è ancora trapelato sul numero di gare utili per la classifica finale: in altri termini il numero di "scarti" possibili.

 

 

Molto probabile la revisione del meccanismo di contabilizzazione dei punti per la classifica di Team mentredovrebbe rimanereinvariato il criterio per l'individuale così come le Categorie e il numero di atleti premiati.

 

Novità per i Finisher - si ritorna al riconoscimento individuale per gli Abbonati che porteranno a termine tutte le prove di Coppa. Confermata, infine, la Kermesse a Torino o località limitrofa e il cronometraggio a Real Time con chip "usa e getta".

 

Tutto quanto rivelato, lo ricordiamo, è frutto d'indiscrezioni e nostre congetture. Attendiamo l'ufficializzazione e l'apertura delle iscrizioni che, come accaduto per la precedente edizione, dovrebbe avvenire a breve.